Scrivi commento

Commenti: 13
  • #1

    Max Equilibero (martedì, 09 aprile 2013 15:25)

    Ciao a tutti e benvenuti in Macrozona Veneto Friuli Venezia Giulia

  • #2

    angelo gyoshi (martedì, 04 giugno 2013 18:33)

    Ciao a tutti. Mi piacerebbe che questo spazio, a disposizione di tutti, cominciasse ad essere utilizzato per discutere di argomenti relativi alla montagnaterapia.

    In particolare, credo che sarebbe interessante sentire il parere degli operatori della nostra macrozona sul tema che abbiamo discusso in Sardegna, ovvero se sia o meno opportuno stilare delle "linee guida" vincolanti che definiscano che cos'è propriamente la montagnaterapia.

    Le opinioni su questo tema, a quanto abbiamo potuto vedere, sono molto eterogenee; penso comunque che come macrozona potremmo dare un contributo utile sull'argomento.

    Nella speranza di vedere presto commenti - opinioni - suggerimenti, saluto tutti i montagnaterapeuti del nordest e non.

    angelo

  • #3

    Giuliana Scaglioni (mercoledì, 12 giugno 2013 17:29)

    Cari colleghi di Macrozona ..... Complimentosi per il nome SollevaMenti....
    Sarebbe bello unire le forze dei vari medici psichiatri, psicologi, operatori sanitari, pazienti I molteplici professionisti della montagna che adottano lo strumento della Montagnaterapia!
    La strada è stata aperta dalla Macrozona Sardegna grazie al 1* Convegno Itinerante di Montagnaterapia maggio-giugno 2013. Splendido il lavoro dell'equipe multidisciplinare del Dr.Alessandro Coni, Direttore Centro Salute Mentale Asl Sanluri.
    4 giorni indimenticabili e sorprendenti, di Trekking con i veri protagonisti della Montagnaterapia: i pazienti.
    Un milione di Grazie! agli amici e colleghi sardi dell'Associazione dilettantistica sportiva ANDALAS DE AMISTADE TREKKING (sentieri dell'amicizia) www.andalasamistade.altervista.org

  • #4

    angelo gyoshi (mercoledì, 12 giugno 2013 19:35)

    Confermo, l'esperienza in Sardegna è stata straordinaria, e non si può che fare i complimenti ai colleghi sardi e soprattutto agli utenti esperti del gruppo Andalas de Amistade.

    Speriamo che questo spazio possa essere utile anche per portare avanti il dibattito iniziato durante il convegno in Sardegna.

    saluti
    angelo

  • #5

    GIULIANA (mercoledì, 24 luglio 2013 12:08)

    da: Giuliana Scaglioni MACROZONA LOMBARDIA
    Buongiorno a tutti E in particolare a TUTTI I colleghi MONTAGNATERAPEUTI della REGIONE VENETO!
    Voglio informarvi sull'iniziativa che i ragazzi di ANDALAS DE AMISTADE TREKKING SARDEGNA, vorrebbero attuare nei prossimi mesi.
    L'idea sarebbe quella di promuovere il loro libro "NON CI SCUSIAMO PER IL DISTURBO" EDIZIONI DOMUS DE JANAS e il film (disponibile dvd) a loro dedicato: SEMUS FORTES.
    Per la promozione i ragazzi di Andalas e l'Asl Sanluri (Dr. Alessandro Coni)organizzeranno una "PRESENTAZIONE ITINERANTE" in varie città d'TALIA, partendo dal sud per terminare al nord verso la fine di novembre 2013.
    In LOMBARDIA è previsto il loro arrivo per la seconda metà del mese di novembre 2013 e partiremo dalla città di BERGAMO, dove il PALAMONTI del CAI BERGAMO, organizzerà la serata evento.
    Sarebbe bello se anche voi della Macrozona Veneto potreste organizzare una serata informativa magari a Padova, come ha suggerito (telefonicamente) ANGELO (dr.Brega).
    Restiamo in contatto e aggiorniamoci man mano che abbiamo notizie e date certe delle varie serate promozionali.
    Buona estate a tutti ... serena-mente ....solleva-mente....
    ciao Giuliana

  • #6

    Angelo Gyoshi (sabato, 24 agosto 2013 17:52)

    In effetti stiamo cercando di organizzare due date, una a Padova e una in provincia di Treviso. Comunicherò gli sviluppi in tempo reale.
    Saluti
    Angelo

  • #7

    Angelo Gyoshi (sabato, 24 agosto 2013 20:28)

    Oggi su un supplemento del "manifesto" c'era un interessante articolo dal titolo "viva i monti, abbasso l'alcolismo". Parla della nascita - dal 1911 - dell'Unione operaia escursionisti italiani (UEOI), colla finalità di combattere l'abuso di alcool nella classe operaia.
    Dunque la Montagnaterapia ha più di cento anni?
    Saluti
    Angelo

  • #8

    Francesco Santin (domenica, 27 ottobre 2013 19:03)

    Buonasera a tutti, ho appena scoperto questa realtà e ne sono entusiasta. Da bellunese camminatore e da operatore nella salute mentale; sarebbe davvero bello avere queste iniziative a Padova e Treviso.
    Mi piacerebbe portare anche qualcosa a Belluno, abbiamo un bel "movimento" in quest'area e anche per tutto quello che riguarda la montagna, ovviamente.....
    Francesco

  • #9

    Max Equilibero (martedì, 29 ottobre 2013 17:25)

    Ciao Francesco sei il benvenuto e tieni d'occhio gli appuntamenti perché a fine novembre a Padova e a Treviso ci saranno degli incontri. Per il resto segnalaci qualsiasi gruppo che fa cose simili nel bellunese perché le nostre info sono scarse( vedi gruppi locali ) . Per ogni necessità ti lascio anche il mio cellulare 3403493771

  • #10

    Angelo Gyoshi (sabato, 30 novembre 2013 13:13)

    Dunque siamo arrivati alla fine del "non ci scusiamo per il disturbo tour". Io ho assistito a diverse "tappe" (Parma, Padova, e quella "casalinga" di Oderzo) e devo dire che ho sempre visto una numerosa partecipazione di pubblico, con un clima molto positivo ed entusiasta. Anche la presenza di molte figure autorevoli (sia delle istituzioni sanitarie e politiche, sia del mondo dell'associazionismo) mi è sembrato un buon segno. Sono convinto che questo evento, per il quale ringraziamo Alessandro Coni, Ignazio Cossu e tutto il gruppo di Andalas de Amistade, potrà dare un contributo importante per far conoscere e apprezzare la Montagnaterapia.

  • #11

    Angelo Gyoshi (sabato, 14 dicembre 2013 08:33)

    Vorrei fare le congratulazioni a Massimo Galiazzo, che è stato eletto all'unanimità nuovo referente di macrozona nel corso dell'ultima riunione al rifugio Bertagnoli. Massimo avrà sicuramente molto da fare, credo che nei prossimi tempi sarà importante un salto di qualità del nostro movimento: dopo una prima fase "pionieristica", ci sarà bisogno di un impegno da parte di tutti sia sul piano dell'organizzazione che dell'elaborazione teorica.
    Attendiamo dunque tanti contributi, sia in questo spazio di discussione, sia nei prossimi appuntamenti in previsione del convegno nazionale che si terrà nel 2014.
    Buon lavoro a tutti!

  • #12

    Angelo Gyoshi (lunedì, 24 marzo 2014 14:30)

    Venerdì sera bella serata sul tema Montagnaterapia, organizzata dal gruppo di montebelluna. Si sono viste diapositive delle uscite del gruppo, uno dei più attivi nella macrozona, e abbiamo ascoltato dei ragazzi giovanissimi e molto bravi che ci hanno intrattenuto con canzoni tradizionali. Buona partecipazione di pubblico, con i saluti anche del responsabile del CSM, e alla fine ottimo rinfresco. Complimenti agli organizzatori, e speriamo che queste iniziative contribuiscano a far conoscere ancora di più la nostra attività.

  • #13

    Bruno A. Scortegagna (venerdì, 23 maggio 2014 12:01)

    Buon dì, mi chiede un collega che si sta avvicinando alle varie esperienze di Montagnaterapia con diverse tipologie di probblemi se conoscete esperienze o sperimentazioni dell'andar per monti intenzionalmente e con 'idea di cura con pazienti con disturbi di demenza o alzheimer.

    Grassie Grassie
    Bruno